Il cuore della nostra ospitalità
è prendersi cura
di tutta la persona

I NOSTRI VALORI

MEDICINA FISICA
E RIABILITAZIONE

Equipe multidisciplinari
per una cura integrale

PISCINA TERAPEUTICA

Diamo all'acqua
il suo potere riabilitativo

SERVIZIO DI RADIOLOGIA

Professionalità e competenza
al tuo servizio

HOSPICE

CASA SAN GIOVANNI DI DIO

Quando la cura
va oltre la guarigione

SERVIZI ALLA PERSONA

Rispondiamo
alle tue richieste e bisogni

TRASPARENZA

Legge Regionale N. 23 del 29 giugno 2012 - art. 15 trasparenza

  1. Tutte le strutture sanitarie, sociali o socio-sanitarie, persone fisiche o giuridiche, operanti nel territorio della Regione del Veneto, indipendentemente dalla forma giuridica in cui sono costituite o denominate, che siano destinatarie di pubblici finanziamenti o di convenzioni con la pubblica amministrazione in base alle quali erogano dei servizi, hanno l’obbligo di rendere pubblico quanto percepito.
  2. Le persone giuridiche adempiono all'obbligo di cui al comma 1 mediante la pubblicazione sui propri siti internet dei bilanci annuali, nei cinque anni successivi all'erogazione del finanziamento.
  3. Le persone fisiche adempiono all'obbligo di cui al comma 1 mediante l’affissione nella sede in cui operano, negli spazi accessibili agli utenti, di un prospetto dal quale risulti quanto percepito, nei cinque anni successivi all'erogazione del finanziamento.
  4. La pubblicazione deve avere, in ogni caso, le caratteristiche della completezza, della facile accessibilità da parte degli utenti ed evidenziare in maniera adeguata quanto ricevuto dalla pubblica amministrazione.
  5. I soggetti che non adempiano o adempiano in modo parziale e/o difforme all'obbligo di cui ai commi 1, 2, 3 e 4, sono soggetti ad una diffida e ad una sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra un minimo del 10 per cento e un massimo del 20 per cento di quanto percepito a titolo di finanziamento pubblico nell'ultimo anno. In caso di reiterazione, non possono più essere destinatari di pubblici finanziamenti né di convenzioni con la pubblica amministrazione.
  6. L’applicazione delle sanzioni è di competenza dell’azienda ULSS nel cui territorio sono accertate le trasgressioni. Le aziende ULSS introitano i relativi proventi.

Documenti:

 

 

INFO UTILI

Legge Regionale n. 23/2012

 

 

 

 

 

 

error: Content is protected !!